Poiché in queste settimane siamo di fronte a qualcosa a cui non eravamo preparati,  ma al quale siamo tenuti tutti a far fronte anche in maniera diversa con iniziative solidali,  Golf per la Vita ha donato un respiratore al reparto di pneumologia della Fondazione Don Carlo Gnocchi.
Ciò è stato possibile anche grazie alle generose donazioni di quanti, nei tempi passati, hanno contribuito alla crescita della nostra Associazione che da dieci anni si adopera per l’insegnamento con finalità terapeutiche dei fondamentali del gioco del golf a persone con disabilità motoria e intellettiva relazionale. Grazie a un’oculata gestione dei soldini e al conseguente saldo attivo abbiamo potuto utilizzare la somma per qualcosa di diverso rispetto all’attività che svolgiamo per i disabili, attività che chissà quando potremo riprendere.
Perché al Don Gnocchi e non ad altri Enti? In primo luogo perché è un’istituzione che da sempre sta con i sofferenti e con le persone diversamente abili, secondariamente perché negli anni siamo stati anche presso questa struttura a portare un sorriso alle persone lì ricoverate avvicinandole al magico mondo del golf.
Non appena sarà possibile torneremo in campo con i ragazzi che seguiamo al Centro Diurno Disabili di Muggiò,  al centro Play More di Milano, al Golf Monza, grazie all’impegno appassionato del maestro Pga Matteo Bellenda.