20150918_123931-1
Il progetto di GOLF TERAPIA ideato e realizzato da Pierluigi Locatelli a partire dal 2007 con “Golf senza Barriere” e successivamente nel 2010 con “Golf per la Vita”, non ha precedenti riconducibili in Europa per questo specifico modello didattico ed è rivolto ad anziani, giovani e persone con disabilità motoria, percettiva e intellettiva relazionale con l’obiettivo di favorirne, tramite il gioco del golf, una maggiore autonomia fisica e sensoriale

.
LEGGI L’ARTICOLO SUL CORRIERE DELLA SERA: InVisibili di Corriere – Se il golf è per tutti… e diventa una terapia

Golf senza barriere

Golf senza barriere

La Golf Therapy è inserita con buoni risultati negli istituti di riabilitazione degli Stati Uniti. In Lombardia questo progetto viene realizzato grazie all’Associazione Golf per la Vita, che dal 2010, in collaborazione con l’ Assessorato alla Salute del Comune di Milano, porta l’ insegnamento del golf nei centri per disabili con una funzione specificatamente terapeutica

 

Le metodologie di insegnamento

  • A livello cognitivo: attraverso la ripetitività del gesto sportivo e un corretto approccio con l’attività sportiva e ai rapporti interpersonali.
  • A livello tecnico: grazie alla comprensione del movimento, alla ricerca della concentrazione e coordinazione ideale.
  • A livesso sensoriale: per un migliore controllo dell’ansia , una maggiore conoscenza delle emozioni e delle proprie capacità fisiche e mentali.

 

I corsi di “Golf terapia”

    <

  • Per i giovani nelle scuole – Il golf è un ottimo strumento educativo: insegna il rispetto delle regole e dell’avversario, il controllo dell’emotività e l’amore per la natura. Permette di liberare la mente per concentrarsi sulla propria abilità e sul controllo, influenza in maniera armonica e positiva la formazione della personalità
  • Per work shop e incentive – Gli incontri di golf permettono di creare nei partecipanti un forte sentimento di appartenenza al gruppo esaltandone le caratteristiche individuali. l’istruttore privilegia l’approccio motivazionale, a quello esclusivamente tecnico.
    Anche per un singolo evento, gli incontri possono essere svolti in forma residenziale

 

volontario_button

Progetto e testi di Pierluigi Locatelli