Dal 2011 al Golf Club S.Siro si svolgono su richiesta, gratuitamente, corsi di golf per i ragazzi disabili non seguiti dai CDD. La didattica segue il programma della FISDIR Federazione Italiana Sport Disabili Intellettivi Relazionali del Comitato Italiano Paralimpico e permette ad atleti, volontari, fratelli e sorelle dei ragazzi disabili ( Metodo Siblings ) di allenarsi insieme con spirito di gruppo esercitandosi nelle tecniche del putt, del pitch e dello swing e di apprendere  le regole fondamentali del golf insieme al nostro istruttore Pierluigi Locatelli che ha una esperienza decennale di insegnamento del golf a persone portatrici di disabilità fisica, sensoriale e intellettiva relazionale e con il supporto di volontari e operatori professionali.

Il golf non è solo uno sport, non è solo un gioco, è un meraviglioso strumento educativo e terapeutico che stimola la mente e fa bene al corpo e all’anima.

Far parte  del gruppo ricevere nuovi stimoli, scoprire nuove capacità motorie permette agli atleti di acquisire consapevolezza verso le proprie potenzialità, fisiche e mentali, che sono sempre maggiori di quanto ci si possa aspettare.

Gli atleti, inoltre, possono partecipare alle competizioni regionale e nazionali promosse da FISDIR e dal Comitato Italiano Paralimpico.
Sia gli atleti disabili che i giocatori di golf  e i volontari, Tutti si sentiranno di essere migliorati.

 

Il golf ti può essere di grande aiuto ! ….iscriviti e partecipa gratuitamente ad una nostra lezione .

Ti aspettiamo !!!

 

volontario_button

 
A Modification of the Rules of Golf for Golfers with Disabilities
Dal 2011, dopo insistenti richieste, da parte di associazioni come la nostra, grazie alle nuove regole di St. Andrews, gli atleti di golf con disabilità intellettiva e relazionale, possono partecipare a gare e giocare a pari livello sportivo con qualsiasi altro giocatore disabile e “normodotato” grazie alle recenti modifiche effettuate alle regole del Golf, alle quali tutte le Federazioni Europee sono tenute ad adeguarsi

Le attività motorie e di coordinamento svolte nei corsi sono prevalenti rispetto alla forza e alla resistenza, questo permette di infondere consapevolezza e fiducia verso le potenzialità fisiche e psichiche dei frequentatori dei corsi.